fbpx

DOMANDE FREQUENTI

Riportiamo qui alcune delle domande che i nostri clienti ci pongono più frequentemente, sperando che le risposte possano essere utili a risolvere dubbi e perplessità sul mondo degli pneumatici e dei cerchi in lega.

PNEUMATICI

La misura degli pneumatici montati si può leggere direttamente sul fianco della gomma, insieme all’indice di carico e al codice di velocità (esempio: 205/55 R 16 91 V).

La carta di circolazione indica tutte le misure di pneumatici che la vettura può montare. Se una misura non compare sulla carte di circolazione è vietato montarla.

Solo gli pneumatici invernali possono avere un codice di velocità inferiore rispetto a quello indicato sulla carta di circolazione e, in questo caso, possono essere montati solo durante il periodo di obbligo della dotazione invernale.

Il codice di velocità è un codice alfabetico che corrisponde alla velocità massima alla quale un pneumatico può viaggiare.

Il codice di velocità degli pneumatici montati si trova indicato sul fianco della gomma (esempio: 205/55 R 16 99 V).

PNEUMATICI ESTIVI

È possibile iniziare a montare gli pneumatici estivi dal 15 Aprile. L’obbligo di smontare gli invernali (tranne il caso in cui questi abbiano il codice di velocità uguale o superiore a quello indicato sulla carta di circolazione) scatta il 15 Maggio e dura fino al 15 Ottobre.

Secondo il Codice della strada gli pneumatici estivi devono essere sostituiti quando il battistrada è inferiore a 1,6 mm

PNEUMATICI INVERNALI

Dal 15 Novembre al 15 Aprile è obbligatorio utilizzare gli pneumatici invernali.  È possibile iniziare a montare gli pneumatici estivi un mese prima dell’obbligo, cioè dal 15 Ottobre.

È possibile (ma non consigliato) circolare tutto l’anno con le gomme invernali solo nel caso in cui il codice di velocità degli pneumatici montati sia uguale o superiore a quello indicato sulla carta di circolazione.

Dal 15 Novembre al 15 Aprile è obbligatorio montare le gomme invernali o, in alternativa, avere le catene a bordo.

Si possono riconoscere gli pneumatici invernali  leggendo sul fianco il marchio M+S ossia le iniziali di Mud (fango) e Snow (neve).

Inoltre, su alcuni pneumatici M + S si può trovare il simbolo di un un fiocco di neve dentro ad una montagna: questo certifica che gli pneumatici sono stati testati sulla neve per essere usati in condizioni invernali severe e simboleggia un elevato standard di qualità.

Gli pneumatici invernali sono soggetti allo stesso limite imposto dal Codice della strada per quelli estivi, ovvero 1,6 mm di spessore del battistrada. Tuttavia, le prestazioni sulla neve calano parecchio quando l’altezza dei tasselli scende sotto i 4 mm, quindi conviene sostituire le gomme a questo valore. Un rapido controllo può essere fatto con una moneta da due euro: se la parte esterna di colore grigio è nascosta dal battistrada lo spessore di quest’ultimo è sufficiente.

Se si acquista un set di ruote da dedicare agli pneumatici invernali si ottengono diversi vantaggi: il cambio stagionale è più rapido ed economico; non si rischia di danneggiare i cerchi originali nel corso del montaggio e smontaggio delle coperture, e gli pneumatici invernali di misura ridotta saranno meno costosi di quelli della misura di serie.

PNEUMATICI QUATTRO STAGIONI

Gli pneumatici quattro stagioni (All Season) sono pneumatici progettati per adattarsi a tutte le condizioni meteorologiche ed essere usati tutto l’anno. Offrono buone prestazioni, ma si consigliano generalmente a chi effettua un basso chilometraggio (circa 10-12 mila chilometri all’anno).

Sì, con gli pneumatici quattro stagioni è possibile circolare tutto l’anno.

Si possono riconoscere gli pneumatici quattro stagioni leggendo sul fianco il marchio M+S ossia le iniziali di Mud (fango) e Snow (neve).

CERCHI IN LEGA

Sì, nelle misure indicate dalla carta di circolazione e purché i cerchi siano omologati NAD.

L’omologazione NAD è un tipo di omologazione presente solo in Italia e consente di installare sulle vetture  le misure inserite nel certificato di conformità (COC) relativamente all’accoppiata ruota/veicolo.

Il cerchio deve riportare il numero di omologazione NAD, visibile anche a pneumatico installato, e deve avere in dotazione il Certificato di Conformità COC (rilasciato dal costruttore e consegnato al cliente dal gommista).

Il Certificato di Conformità è un documento che attesta l’idoneità dei cerchi ed è rilasciato dal Costruttore. Viene consegnato al cliente insieme ai cerchi.

Sì, solo se i cerchi in lega sono dotati della omologazione NAD e dopo aver fatto aggiornare la carta di circolazione presso la Motorizzazione Civile, presentando il Certificato di Conformità COC e la Dichiarazione di corretta installazione (allegato E) rilasciata da un gommista della stessa provincia della Motorizzazione.

La Dichiarazione di corretta installazione (allegato E) deve essere rilasciato dal gommista che effettuerà il montaggio delle ruote sull’auto. L’installatore deve essere della stessa provincia della Motorizzazione a cui ci si rivolge.

Scroll Up

HAI BISOGNO DI PNEUMATICI NUOVI? CHIAMACI PER SCOPRIRE LE NOSTRE OFFERTE!